teak decking for boats

TEAK SINTETICO PER BARCHE

TEAK SINTETICO PER BARCHE

Dek-King teak sintetico per barche ha un rapporto esclusivo con l’estetica ed in particolare la possibilità
di essere scambiato con un legno naturale; toccandolo ve ne potrete rendere conto e posato ed adattato, 
difficilmente è riconoscibile come materiale plastico. Con DEK-KING vi sembrerà di camminare e toccare 
veramente legno pregiato.
Il prodotto è vincente sul piano della resistenza e della manutenzione; praticamente un rivestimento che 
risente in modo minimo delle alterazioni climatiche e delle intemperie. La manutenzione inoltre è molto 
limitata rispetto ad un materiale naturale classico.
Da non mettere in secondo piano, l’utilizzo di questo materiale è altamente ecologico in quanto derivato 
palstico e frutto di studi su resine sintetiche ad alta resistenza. 
La sua flessibilità, la possibilità di utilizzare attrezzature specifiche per il taglio e la facilità di 
posa rendono DEK-KING imbattibile sul piano della flessibilità d’uso.
Raccordi con finitutìre di prima qualità, la possibilità di abbracciare strutture complesse ne rendono un 
utilizzo quasi indispensabile per la realizzazione di strutture dal particolare design come ad esempio piscine.

Tek Sintetico

Qual’ è  il prezzo del teak sintetico?

Mentre il vero teak massello non ha un prezzo specifico in quanto il costo lo si fa in base allo spessore, la larghezza, la lunghezza e la qualità delle doghe, il teak sintetico ha sempre lo stesso costo. Quindi è inutile paragonare i due prezzi in quanto succede che a volte costa meno il vero teak, a volte di più ed a volte costano uguali.

MANUTENZIONE Del TEAK SINTETICO

Uno dei principali motivi per il quale ci si orienta sul sintetico, è la manutenzione ed is suoi costi. Ricordiamo ancora una volta che il teak sintetico ha manutenzione bassisima ed è proprio questo il vero risparmio. Non serve olio per proteggerlo, non servono sbiancanti, non servono detergenti appositi per il lavaggio. Non serve mai rifare la gommatura nuova. Non serve lavarlo dopo ogni uscita in mare per levare il sale. Non assorbe nessun tipo di liquido e non si macchia. Provate a chiedere a chi ha il vero teak soprattutto chi va a pescare, a quanti lavori è sottoposto per tener in ordine una coperta in vero teak. Tante altre caratteristiche a favore del sintetico le troverete qui sottostanti …

Però il colore non è molto bello, si vede che è teak finto… a me non piace!

Vi assicuriamo che la maggioranza delle persone non si accorge della differenza (quanto vi dico è stato riscontrato in tutte le fiere che facciamo) in quanto questi prodotti sono realizzati cercando perfino di imitare le venature/striature del vero legno, quindi se ben preparati ed applicati, è davvero difficile distinguerli. Se poi consideriamo quante qualità ha rispetto al vero teak…  E’ ovvio che un sintetico non sarà mai identico al vero legno, ma i costi parlano da soli!   E se proprio non vi piace beh,  se avete soldi e volontà, il vero teak non è ancora terminato !!!

Ma è vero che il teak sintetico scalda tantissimo?

Il teak sintetico per sua natura, è una mescola di PVC, quindi putroppo questo lo rende sicuramente più caldo del vero legno. Altra caratteristica è che il teak sintetico è FINTO e come tale non può cambiare colore se non di un qualcosa impercettibile all’ occhio umano, mentre il vero teak al contatto con gli agenti atmosferici quali sole ed acqua, si ossida e il suo colore diventa grigio/bianco. Ebbene, a scuola ci hanno insegnato che tutti i colori chiari attirano meno calore di quelli scuri, quindi è ovvio che il vero teak risulti di 5/6 gradi meno caldo di quello sintetico.  La prova a dire la verità andrebbe fatta camminando scalzi su del vero teak appena montato e sul sintetico appena montato, fidatevi che non c’ è questa gran differenza… Va precisato che la percezione del calore in ognuno di noi è differente per nostra natura quindi è inutile ascoltare chi vi dice la sua… Volete un consiglio? Acquistate un pezzo di teak sintetico e fate una prova da voi, così come si dice… tagliate la testa a toro!

Ma non esiste la possibilità che si scollino le doghe e filtri l’ acqua sotto coperta?

La stessa possibilità ce l’ avete con una coperta in vero teak.  Quindi la risposta è assolutamente no, in quanto le doghe prima vengono incollate fra di loro e poi il tappeto intero viene incollato sulla barca… Ovviamente deve essere un lavoro ben fatto.

PER QUALI MOTIVI IO DOVREI APPLICARE SULLA MIA BARCA IL TEAK SINTETICO?

Molto semplice… perchè:

- E’ più duraturo del vero teak massello;

- E’ un’alternativa meravigliosa alla coperta in legno e può essere applicato su qualsiasi superficie, incluso vetroresina, acciaio e legno;

- E’ molto simile alla tradizionale coperta in legno e offre tutti i vantaggi che un prodotto così avanzato può fornire.

- Ha una superficie sottostante a coda di rondine. Questi incastri formano una chiusura meccanica molto resistenti quando vengono affogati nello strato di adesivo polimero, impedendo i classici problemi di scollatura delle doghe in coperta;

- E’ un ottimo antiscivolo anche quando estremamente bagnato;

- Non scolorisce e non si deteriora a contatto con gli agenti atmosferici, anche se con il passare del tempo tende leggermente a cambiare colore;

- L’ installazione non richiede fori di alcun genere ne tanto meno tagli sulla superficie della coperta che compromettono l’integrità della navigabilità dell’imbarcazione;

- E’ abbastanza facile da installare ma spesso più difficoltoso del legno in quanto è indispensabile avere un ottimo piano di incollaggio. Inoltre è fondamentale fare fuoriuscire tutta l’ aria che tende a restare intrappolata sotto al tappeto! Se si viene a creare una risacca d’ aria, durante l’ estate questa dilata (escursione termica) e rigonfia la coperta da sotto, creando uno spiacevole effetto estetico;

- Non richiede manutenzione ordinaria, non si macchia e non assorbe olio, benzina, gasolio, grasso, caffè, sangue. Basta una semplice lavata con acqua ed un normale detergente;

- Per breve tempo resiste al fuoco;

- E’ flessibile ed arrotolabile come un vero tappeto, pertanto in caso di particolari coperte con geometrie difficili e grandi,  la spedizione risulta più vantaggiosa;

- Durante la lavorazione del materiale, e’ importante indossare una mascherina per proteggere le vie aeree ed un paio di guanti!